Politica Archives - Telecittà la TV di Casa Vostra

Regioni: Veneto; costituiti i gruppi consiliari

Scritto da Redazione • 30 giugno 2015

Si sono costituiti oggi a palazzo Ferro Fini i Gruppi (dodici, come le formazioni politiche che si sono presentate alla tornata elettorale del 31 maggio), con la contestuale nomina dei capigruppo, ad eccezione del gruppo di Forza Italia, che si riunirà domattina. Ogni singolo Gruppo sta già facendo pervenire alla Presidenza del Consiglio lo schema di suddivisione dei propri consiglieri all’interno delle cinque Commissioni consiliari, che potranno quindi già riunirsi durante la prossima settimana. Nel frattempo l’Ufficio di Presidenza si sta riunendo ogni giorno per dettare agenda e tempi del lavoro di Palazzo Ferro Fini

Regione Veneto: presentati nuovi assessori

Scritto da Redazione • 29 giugno 2015

Il presidente del Veneto, Luca Zaia, ha presentato questa mattina per la prima volta all’aula del Consiglio regionale la composizione della nuova Giunta, definendo questo atto “doveroso, corretto e rispettoso”. Un esecutivo di 10 membri, con età media di 45 anni, e tre donne. Insieme al vicepresidente, Gianluca Forcolin, compongono la nuova Giunta: Giampaolo Bottacin (tra le deleghe: ambiente e specificità della provincia di Belluno), Federico Caner (a cui, tra le altre, è spettata la nuova delega dell’attuazione del programma di governo), Luca Coletto (confermato alla sanità, a cui sono stati affiancati i servizi sociali, facendo nascere l’ assessorato al welfare), Cristiano Corazzari (39 anni, il più giovane, assessore tra l’altro alla cultura e allo sport), Elisa De Berti (lavori pubblici e infrastrutture), Elena Donazzan (l’ altra confermata, all’istruzione e al lavoro), Manuela Lanzarin (no profit e flussi migratori), Roberto Marcato (commercio) e Giuseppe Pan (agricoltura e pesca).

Giunta Veneto: venerdì convocazione Consiglio

Scritto da Redazione • 23 giugno 2015

Per la giornata di venerdì è stato convocato il Consiglio Veneto. In quella data verranno rese note le decisioni relative alla composizione della nuova Giunta regionale del Veneto.
Lo ha reso noto il presidente Luca Zaia. “Non sono stato messo finora in condizione di poter decidere – ha spiegato – di fronte a qualcosa a dir poco imbarazzante come la serie di proclamazioni degli eletti che si è succeduta. Non era mai accaduta una cosa così ed è logico che chi si ritiene parte lesa faccia ricorso”.

Elezioni Veneto 2015: i risultati definitivi di Vicenza

Scritto da Redazione • 1 giugno 2015

(Arv) Venezia 1 giu. 2015 – A Vicenza la coalizione di Luca Zaia stacca di oltre 27 punti il 20,6 totalizzato da Alessandra Moretti in terra berica. Altro risultato di spicco, al termine dello scrutinio delle 833 sezioni vicentine, è il successo di Fratelli d’Italia (5 per cento) con Sergio Berlato che tesorizza oltre 8 mila preferenze e il 4,1 per cento raggiunto da Indipendenza Noi Veneto, che potrebbe far scattare un seggio proprio nel collegio berico. In linea con la media regionale la performance dei pentastellati, che raccolgono il 10.9 per cento per Jacopo Berti e il 9,2 per cento per la lista. Il quarto ‘polo’, cioè la coalizione di Tosi, si ferma al 6,9 per cento,

Elezioni Veneto 2015: i risultati definitivi di Treviso

Scritto da Redazione • 1 giugno 2015

(Arv) Venezia 1 giu. 2015 – Oltre 40 punti percentuali separano in provincia di Treviso il totale della coalizione di Luca Zaia da quella di Alessandra Moretti. I risultati definitivi dello scrutinio delle 820 sezioni della Marca consacrano il successo di Luca Zaia (61,4 per cento il risultato della coalizione, 59,2 quello personale) e il distacco con il Pd, confinato al 13,8 per cento (tre punti in meno della media regionale), mentre la coalizione guidata da Alessandra Moretti supera di poco il 20 per cento. La scissione della Lega in terra trevigiana non ha impensierito Zaia: la coalizione di Tosi raggiunge appena il 5,7 per cento, meglio va per il suo candidato presidente che sale al 6,7 per cento, percentuale comunque nettamente inferiore alla media regionale

VENETO: MORETTI, PERSO MALE, MA PARTITA STRAORDINARIA

Scritto da Redazione • 1 giugno 2015

Alessandra Moretti, candidata del Pd alla regionali del Veneto, è stata superata dal suo avversario con un divario elevato. Dati percentuali che nemmeno i sondaggi davano così distanti. Oltre il 50% di Zaia, contro un 22.8% del candidato Pd. Alessandra Moretti ha iniziato la mattina con una conferenza stampa al punto di Limena. La Moretti ha detto “Noi abbiamo perso, e perso anche male. Evidentemente i numeri sono inconfutabili. Per me e’ stata una partita straordinaria vissuta fin dall’inizio in maniera piena e senza riserve. Qualcosa evidentemente non ha funzionato

Elezioni Veneto: Zaia confermato Presidente Regione

Scritto da Redazione • 1 giugno 2015

Luca Zaia ha vinto le elezioni regionali e si conferma presidente del Veneto per i prossimi cinque anni. Il consenso è andato oltre il 50%. Alessandra Moretti, per il centrosinistra, si è fermata attorno al 22,8%. “Un risultato unico: è andata bene – ha detto Zaia – perché nonostante le premesse chiudiamo, unici in Italia oltre la soglia del 50%”. “Il nostro grande risultato – ha aggiunto Zaia – ci impone di dare risposte ai veneti che non amano le pastette o gli accordini”.

Padova: primo consiglio comunale

Scritto da Redazione • 24 giugno 2014

A Padova primo consiglio comunale con la neo giunta guidata da Massimo Bitonci. Come promesso la seduta si è svolta all’Arcella tra la gente. Il palazzetto era pieno di cittadini entusiasti che hanno dimostrato grande partecipazione. Bitonci ha presentato le iniziative che vuole intraprendere, ribadendo quanto ha portato avanti in campagna elettorale. “Liberiamo Padova” è una frase che il nuovo sindaco ha ribadito ancora una volta. “Non esistono formule magiche per intervenire sul problema sicurezza. Bisogna intervenire sulla legalità”. Verrà realizzato un nuovo regolamento di polizia locale.

Padova: la nuova giunta

Scritto da Redazione • 16 giugno 2014

Presentata ufficialmente la giunta comunale che affiancherà il sindaco Massimo Bitonci. Una squadra composta da 9 assessori. 4 donne e 5 uomini. Donna anche il vicesindaco Eleonora Mosco (Politiche Giovanili). Ecco le altre deleghe: Alessandra Brunetti (Politiche Abitative, Edilizia scolastica, Politiche Scolastiche, Sociale, Integrazione e convivenza, Rapporti con il mondo religioso); Marina Buffoni (Trasparenza, Cooperazione Internazionale, Decentramento ai quartieri, Partecipazione); Cinzia Rampazzo (Sport, Manifestazioni Sportive); Stefano Grigoletto (Bilancio Tributi, Patrimonio, Società Partecipate, Servizi Cimiteriali e Demografici, Mobilità); Fabrizio Boron (Edilizia e Manutenzioni); Matteo Cavatton (Ambiente, Agenda21, Urp, Rete civica); Flavio Rodeghiero (Cultura, Turismo, Musei e Spettacoli); Maurizio Saia (Politiche della sicurezza, Polizia municipale e Protezione civile).Bitonci terrà per se “Grande Padova” (il progetto sostitutivo della PaTreVe), Lavori Pubblici, Attività Produttive, Infrastrutture, Avvocatura, Personale, Università

Venezia: consiglio comunale infuocato

Scritto da Redazione • 9 giugno 2014

Nel pomeriggio si è svolto il primo consiglio comunale a Venezia dopo l’arresto di Giorgio Orsoni. Il clima è stato di grande tensione e non sono mancate urla e contestazioni tanto che la seduta ha richiesto anche la sospensione. Tutto il contesto ovviamente è stato scatenato dalle vicende giudiziarie che hanno portato all’arresto di Orsoni e degli altri indagati. Una parte di consiglio ha chiesto le dimissioni della giunta, dall’altra il Vicesindaco Simionato, ha ricordato che l’amministrazione non c’entra nulla in tutta la vicenda e ci sono molti lavori da fare.

Elezioni:Padova sceglie Massimo Bitonci

Scritto da Redazione • 8 giugno 2014

Massimo Bitonci e’ il nuovo sindaco di Padova. Dopo 10 anni di guida del centro sinistra, la città ha scelto il cambiamento. Una grande folla si è radunata ad attendere il neosindaco. Le prime parole di Bitonci:”in settimana facciamo la giunta e sarò il sindaco di tutti,anche di quelli che non mi hanno votato. I padovani hanno apprezzato me e la squadra”. “Una vittoria di tutti -ha detto Bitonci- ricordando ancora una volta, che i simboli dei partiti resteranno fuori dalla giunta”.

Ballottaggi: domenica, seggi aperti 7-23

Scritto da Redazione • 6 giugno 2014

Seggi aperti domenica 8 giugno per i ballottaggio. Urne aperte dalle 7 alle 23. Ricordiamo la tessera elettorale e il documento di riconoscimento. Hanno diritto al voto per il ballottaggio gli stessi elettori iscritti nelle liste elettorali del 25 maggio, anche se nel frattempo hanno trasferito la residenza. Una volta nel seggio, ricevuta la scheda, l’elettore esprime il proprio voto. Il voto si esprime con un segno sul rettangolo nel quale è scritto il nome del candidato sindaco prescelto.

EUROPEE: I 14 ELETTI NEL NORDEST

Scritto da Redazione • 26 maggio 2014

Sei seggi al Pd, 3 a M5S, 2 a Forza Italia, due alla Lega Nord e 1 al Svp: questa la distribuzione dei 14 seggi della circoscrizione Nordest per l’europarlamento secondo le stime dell’Osservatorio elettorale del Consiglio veneto. Andranno a Bruxelles: Alessandra Moretti, Flavio Zanonato, Cécile Kyenge,Paolo De Castro, Isabella De Monte, Elena Schlein, David Borrelli, Marco Affronte, Giulia Gibertoni, Elisabetta Gardini, Remo Sernagiotto, Matteo Salvini e Flavio Tosi, Herbert Dorfmann.

EUROPEE: I DATI DAL VENETO, 37,5% AL PD

Scritto da Redazione • 26 maggio 2014

Il Veneto per la prima volta si risveglia come regione politicamente di sinistra. Il Pd di Matteo Renzi conquista alle Europee il 37,5%, sorpassando nettamente non solo il Movimento 5 Stelle di Grillo, che arretra dopo il boom delle politiche e si ferma al 19,9%, ma tutto il blocco di centrodestra: Forza Italia, al 14,7%, e la Lega Nord, al 15,2%, insieme non superano il 30%.

Elezioni 25 maggio 2014: controllate la tessera elettorale

Scritto da Redazione • 23 maggio 2014

Per poter votare alle elezioni europee e amministrative serve la tessera elettorale. E se qualcuno l’ha persa o gli spazi per i timbri sono esauriti, occorrerà richiederne una nuova. Lo ricorda il Viminale. La richiesta andrà fatta agli uffici comunali che, a tal fine, assicureranno l’apertura al pubblico nelle giornate di venerdì e sabato, dalle 9 alle 18, mentre domenica, giorno della votazione, per tutta la durata delle operazioni di voto (dalle 7 alle 23).

Governo: Barbara Degani sottosegretario all’ambiente

Scritto da Redazione • 28 febbraio 2014

Barbara Degani, esponente del Nuovo Centro Destra, è stata nominata sottosegretario all’ambiente. Lo ha confermato la stessa Degani all’ANSA: “l’ho saputo al telefono dal ministro Angelino Alfano” ha detto la politica veneta, ex Fi, attuale presidente della Provincia di Padova. “E’ un riconoscimento al Veneto – ha aggiunto – e al grande lavoro fatto sul territorio in questi mesi dai senatori e dai consiglieri regionali del nuovo centrodestra.

Marò: “ soffriamo con dignità”

Scritto da Redazione • 27 gennaio 2014

E’ durato poco più di un ora l’incontro tra i due marò e la delegazione di parlamentari italiani che li ha raggiunti in India. I due soldati italiani hanno detto : “Non immaginate quanto sia importante per noi questa missione, proprio per il suo carattere unitario e perché ci fa sentire la voce dell’Italia” ma hanno anche parlato delle loro aspettative. L’udienza della Corte Suprema si svolgerà il 3 febbraio. Massimiliano Latorre e Salvatore Girone hanno detto di essere con i piedi per terra, di essere soldati italiani e di dover soffrire con dignità.

Elezioni Padova: lega candida Bitonci

Scritto da Redazione • 17 gennaio 2014

Un altro nome si aggiunge alla rosa dei candidati che correranno per le prossime elezioni amministrative di Padova. Anche la Lega ha annunciato pubblicamente la candidatura del possibile nuovo sindaco di Padova. Il direttivo ha scelto Massimo Bitonci, senatore della Lega Nord ed ex sindaco di Cittadella (Padova). Una proposta accolta dallo stesso Bitonci che ha accettato con entusiasmo.

Fisco: Zanonato, per taglio cuneo servono risorse

Scritto da Redazione • 24 settembre 2013

Per il ministro dello Sviluppo Flavio Zanonato per tagliare il cuneo fiscale ”servono risorse come su tutto. Non e’ difficile capire che a fronte di ogni spesa serve una copertura”. Per Zanonato ”tagliare entrate, come il cuneo fiscale, vuol dire trovare risorse sostitutive. Questo vale per tutto: vale per l’Iva, vale per l’Imu. E’ un bilancio che nel suo insieme deve funzionare. E’ questo che ci dice Saccomanni. Non e’ che dice un’astrattezza. Dobbiamo – ha concluso Zanonato – fare tutto a costo zero”

GOVERNO: CASE E ROULOTTE NUOVE ABITAZIONI?

Scritto da Redazione • 12 agosto 2013

Roulotte e Camper trasformate in nuove costruzioni e per questo soggette a richieste di permessi speciali e Imu.
Sono le accuse mosse ad alcuni articoli contenuti nel Decreto del fare che secondo i detrattori paragonerebbero appunto camper e roulotte a neo costruzioni. A promettere battaglia è Confindustria Veneto secondo la quale si tratterebbe di uno schiaffo al turismo. Nella querelle sono entrati anche due governatori: quello del Veneto Luca Zaia e quella del Friuli Venezia Giulia Debora Serracchiani.

Aumento Iva slitta a ottobre, marche da bollo già cresciute

Scritto da Redazione • 28 giugno 2013

“Iva si, iva no, stiamo studiando soluzioni alternative”. Un tormentone che stiamo sentendo ormai da un anno e che ancora non trova chiarezza. Alla fine l’aumento slitta al primo di ottobre, di un punto percentuale. Aumentate in questi giorni anche le marche da bollo. Quelle da 1,81 passano a 2 euro e quelle da 14,62 passano a 16 euro. Notizie che non piacciono e che sicuramente avranno ulteriori ripercussioni su commercio e servizi.

KYENGE: BUFERA DOPO POST SU FACEBOOK E VALANDRO CHIEDE SCUSA

Scritto da Redazione • 13 giugno 2013

In queste ore è scoppiata una bufera dopo un post pubblicato su facebook da parte di una consigliera leghista di quartiere a Padova, contro il ministro kyenge. Parole di offesa pesanti che vengono condannate da tutti. Una vicenda dalla quale anche la Lega ha preso le distanze. Il post lasciato sulla rete, riporta la frase “mai nessuno che la stupri?” Da tutto il paese e dalla città di Padova arrivano parole di solidarietà a Ministro. Flavio Tosi, segretario veneto e vice segretario federale della Lega Nord.

LA PRIMA VOLTA DEL GOVERNATORE ZAIA E DEL MINISTRO ZANONATO

Scritto da Redazione • 7 maggio 2013

Di certo non era il loro primo incontro, ma sicuramente era la prima volta che il governatore del Veneto Luca Zaia incontrava il neo Ministro dello Sviluppo Economico Flavio Zanonato. Così dopo qualche anno di amministrazione regionale l’uno e comunale l’altro, solitamente in pieno disaccordo, ieri Governatore e Ministro per un’ora sono stati a colloquio a Palazzo Balbi. Il giorno dopo il confronto avuto a parlare è Zaia, che ribadisce che si è trattato di “un incontro positivo: nonostante il diverso pensiero politico, c’é stato un buon dialogo, doveroso tra istituzioni per tutelare gli interessi dei veneti”.

PADOVA: IVO ROSSI NUOVO SINDACO DELLA CITTA’

Scritto da Redazione • 30 aprile 2013

La nuova veste di Ministro costringe Flavio Zanonato a lasciare Palazzo Moroni. La norma infatti vieta il doppio incarico. Non trema però la Giunta che rimane ben salda e non si scioglierà almeno fino al prossimo appuntamento elettorale previsto per il 2014.

Ministero Sviluppo Economico: Flavio Zanonato Ministro

Scritto da Redazione • 28 aprile 2013

Flavio Zanonato Ministro dello Sviluppo Economico. La formazione del nuovo governo Letta vede il primo cittadino padovano alla guida di uno dei Ministeri piu’ importanti del paese

COMUNALI 2013: VICENZA E TREVISO AL VOTO (26-27 MAGGIO)

Scritto da Redazione • 22 aprile 2013

Il prossimo maggio 9 milioni di elettori sono chiamati nuovamente alle urne. Sono i cittadini di 700 città italiane interpellati per rinnovare il proprio consiglio comunale.
Fra i 16 capoluoghi di provincia da rifare ci sono anche Treviso e Vicenza.
Per il voto la data fissata è quella del 26 e 27 maggio mentre un eventuale ballottaggio andrà in scena nei giorni di domenica 9 e lunedì 10 giugno.

Veneto: Legge contro violenza donne

Scritto da Redazione • 11 aprile 2013

Il Veneto si dota di una legge contro la violenza sulle donne. Il Consiglio Regionale ha approvato il disegno «Interventi regionali per prevenire e contrastare la violenza contro le donne», una norma bipartisan nata anche dalla elaborazione del «Centro Donna Padova Antiviolenza». Il Veneto infatti, per quanto riguarda le vittime di violenza, con il 34,3% delle donne che hanno subito violenza almeno una volta nella vita, è al di sopra della media nazionale del 31,2%.

STOP AL TAGLIO DELLE PROVINCIE: MARTEDì DISCUSSIONE IN SENATRO

Scritto da Redazione • 10 dicembre 2012

In principio era la super provincia Padova-Treviso, poi venne la battaglia dei sindaci, Zanonato in testa, per confluire nella città metropolitana di Venezia. Progetto a cui avrebbe strizzato l’occhio anche Treviso, dando impulso al vecchio programma Pa-Tre-Ve.Infine fu il nulla di fatto. E le provincie restarono ciò che sempre furono: ovvero enti locali. Potrebbe concludersi così la vicenda del riordino delle province.
Il taglio degli enti locali è infatti ritenuto incostituzionale dal Pdl che per questo ha bloccato al Senato l’approvazione del decreto legge.

Anci: sindaci al Quirinale, ore decisive per “dimissioni di massa”

Scritto da Redazione • 28 novembre 2012

Una delegazioni di Sindaci appartenenti all’Anci ha incontrato oggi il Presidente della Repubblica. Presente anche il primo cittadino di Venezia, Giorgio Orsoni. I comuni sono in una situazione drammatica. Lo scorso 21 novembre erano scesi in piazza a Milano, per la modifica alla legge di stabilità, preannunciando le dimissioni di massa in mancanza di aperture da parte del Governo. Il Presidente Anci ha voluto l’incontro con Napolitano per ribadire l’urgenza del cambiamento anche se le decisioni spetteranno a Governo e Parlamento. L’sos lanciato dai primi cittadini è drammatico e prima del loro ingresso al Quirinale hanno ribadito che come alternativa restano solo le dimissioni di massa.

PROVINCIA: 2 IN (S) CONTRI PER IL FUTURO

Scritto da Redazione • 5 novembre 2012

A metà fra una guerra fra campanili e un’opportunità di crescita il destino dell’ormai ex provincia di Padova sta mattina è stato discusso non attorno ad uno, bensì a due tavoli. Il primo è stato quello di Palazzo Santo Stefano, poi bis a Palazzo Moroni. Presenti in entrambe le occasioni la quasi totalità dei sindaci. Ore 10 le porte del palazzo di quella che ormai è una istituzione con le ore contate si aprono per far entrare tutti i sindaci del territorio. Ad accoglierli la padrona di casa Barbara Degani, ospiti d’onore il costituzionalista Mario Bertolissi