Cronaca - Telecittà la TV di Casa Vostra

Rogo Cittadella: comunicato del sindaco

Scritto da Redazione • 17 aprile 2015

Il Sindaco, unitamente a tecnici dell’Ulss 15 di Cittadella, dopo aver ricevuto i primi dati sull’esito delle analisi effettuate da Arpav, invita la cittadinanza a mantenere le medesime cautele suggerite nelle scorse ore e cioè a tenere chiuse le finestre ed a consumare frutta e verdura raccolta negli orti solo PREVIO ACCURATO E PROLUNGATO LAVAGGIO CON ACQUA CORRENTE.

“La fase acuta è passata – ha dichiarato il Sindaco Giuseppe Pan – Il valore elevato di benzene rilevato alle ore 20 di ieri sera risulta normale in caso di incendi di questa portata. Sicuramente allo stato attuale detto valore si è abbassato, complice il vento di ieri sera e la pioggia di oggi. Siamo in attesa di conoscere i risultati sulla ricerca di micro inquintanti (come le diossine), che saranno pronti nei prossimi giorni (lunedì o martedì).”

Incidente Abano: coinvolte 3 auto

Scritto da Redazione • 16 aprile 2015

I vigili del fuoco sono intervenuti poco dopo le 20.30 di mercoledì sera ad Abano Terme in Via Cesare Battisti per un incidente stradale, che ha coinvolto tre autovetture. I pompieri di Abano intervenuti con due automezzi, hanno subito messo in sicurezza il luogo poiché una delle vetture incidentate perdeva carburante. I feriti sono stati presi in cura dal personale sanitario del 118 intervenuti con due ambulanze e trasportati in ospedale. In corso di accertamento la dinamica dell’incidente che ha coinvolto una lancia y10, una Citroen C3 e un’alfa Romeo d’interesse storico. Sul posto per i rilievi i carabinieri.

Tangenti: Gdf nei Comuni di Abano e Montegrotto,un arresto

Scritto da Redazione • 14 aprile 2015

La Guardia di Finanza di Padova sta portando a termine tra Abano e Montegrotto Terme un’operazione legata a tangenti in appalti pubblici. Le Fiamme Gialle hanno arrestato l’assessore Ivano Marcolongo responsabile dell’Ambiente a Montegrotto e avrebbero già acquisito documenti negli uffici comunali dei due centri termali. Sulla vicenda gli inquirenti stanno mantenendo uno stretto riserbo: in base alle informazioni, che stanno emergendo con grande difficoltà, sarebbero stati sentiti anche diversi dipendenti comunali. L’inchiesta, condotta dal Pm euganeo Federica Baccaglini, riguarderebbe una presunta tangente ricevuta in cambio dell’assegnazione degli appalti per lo sfalcio e la manutenzione del verde pubblico.

Uccide madre e ferisce padre: figlio in coma irreversibile

Scritto da Redazione • 14 aprile 2015

E’ stato dichiarato fuori pericolo Riccardo Milani, il papà aggredito dal figlio di 17 anni, dopo che lo stesso ragazzino aveva ucciso la madre. Una tragedia agghiacciante, avvenuta Colognola ai Colli (Vr), per motivi al momento non chiari. Il 17enne prima ha ucciso la madre, poi ha ferito gravemente il padre e ha tentato di togliersi la vita. Il giovane ha avviato un trattore e poi si è steso davanti facendosi investire dal mezzo. Le sue condizioni sono gravissime, sarebbe in coma irreversibile

Castelnuovo del Garda: camion precipita da cavalcavia, colpite tre auto

Scritto da Redazione • 13 aprile 2015

I vigili del fuoco stanno operando da poco le 7.30 di questa mattina a Castelnuovo del Garda nei pressi dello svincolo della SR 450 di Peschiera per un incidente stradale, che ha coinvolto un mezzo pesante e tre autovetture. L’autista di una delle autovetture coinvolte purtroppo è deceduto nello schianto. I feriti sono stati tutti estratti dai veicoli e portati all’ospedale. I vigili del fuoco di Bardolino e di Verona intervenuti anche con l’autogrù, stanno operando per il recupero dei mezzi e la messa in sicurezza del luogo. Intervento tuttora incorso. Sul posto la polizia stradale. Il camion è precipitato dal cavalcavia, dopo aver sfondato il guardrail, finendo sulla strada sottostante mentre stavano sopraggiungendo alcune auto.

Uccide la figlia e si spara: orrore in provincia di Padova

Scritto da Redazione • 10 aprile 2015

Alessia Gallo è stata colpita alla testa da un proiettile di pistola sparato dal padre. Lei era ancora a letto. L’hanno trovata in pigiama, sotto le coperte. Probabilmente non si è accorta di nulla, passando dal sonno ad una tragica morte. Il papà, Tiziano Gallo, dopo aver ucciso la figlia, si è seduto sul letto e ha rivolto l’arma verso se stesso, togliendosi la vita. Lo hanno trovato seduto a terra, con la schiena appoggiata al letto. Padre e figlia sono stati trovati dal cugino, vicino di casa. Ad Arsego, frazione di San Giorgio delle Pertiche,in provincia di Padova, è buio.

Scivola nel canale: trovata senza vita 61enne

Scritto da Redazione • 9 aprile 2015

Il corpo di una donna di 61 anni, Giannina Romanato, è stato recuperato dal canale che passa per Maserà in provincia di Padova. La donna è morta per un tragico incidente mentre si trovava nel retro della sua abitazione. Nel pomeriggio di mercoledì stava eseguendo, secondo una ricostruzione dei fatti, alcuni lavoretti nel campo che da sul retro della sua casa. Avrebbe caricato alcune pietre su una cariola, avrebbe aperto il cancelletto del campo che da sull’argine e avrebbe spinto la cariola per alcuni metri per adagiare proprio quelle pietre a terra. Sarebbe stato in quel momento che è scivolata, precipitando nel canale. Un incidente avvenuto mentre la donna era sola e la corrente non le ha dato scampo

Rapinava donne sole in auto: arrestato

Scritto da Redazione • 9 aprile 2015

Era specializzato in rapine con “spaccate” il giostraio arrestato dalla Polizia di Stato a Padova a seguito di un’indagine coordinata dal Pm euganeo Dr. Sergio Dini. Il giovane, 34enne padovano, dal mese di febbraio ha colpite cinque volte a Padova con la medesima tecnica: attendeva di sera le donne alla guida della loro auto e dopo aver infranto il finestrino, rubava loro le borse con gli effetti personali. In alcune circostanze non aveva esitato a colpire con pugni le vittime. Nel corso dell’indagine, gli agenti della Squadra Mobile hanno sventato altri due colpi.Sul suo capo pendeva anche un ordine di carcerazione emesso dalla Procura di Venezia per rapina.

Incidenti stradali: tamponamento tir,chiusa A4 verso Venezia

Scritto da Redazione • 7 aprile 2015

Martedì mattina di caos sull’autostrada A4 in direzione Venezia, nel tratto tra Portogruaro e San Donà. Sul tratto si sono verificati due incidenti nelle prime ore della giornata. Il primo scontro è avvenuto tra Cessalto e San Donà con direzione Venezia. Un mezzo pesante ha tamponato un altro camion. Lo scontro ha provocato un altro incidente tra due auto che viaggiavano in corsia di sorpasso e che si sono scontrate. Uno dei mezzi pesanti ha perso parte del carico di granaglie che stava trasportando e che si sono riversate sulla carreggiata.

Volo Germanwings “Hannover-Roma”: malore per due persone, scalo a Venezia

Scritto da Redazione • 3 aprile 2015

Un aereo di Germanwings in volo da Hannover a Roma – secondo quanto apprende l’ANSA – ha compiuto oggi uno scalo non previsto al Marco Polo di Venezia. Il comandante ha spiegato ai passeggeri che due persone non stavano bene e necessitavano di intervento medico. Ad avere i malori : una passeggera e un componente dell’equipaggio. Sul velivolo sono intervenuti gli operatori sanitari e successivamente i passeggeri sono stati fatti scendere. L’imbarco da Hannover era stato regolare, vi erano stati solo 10 minuti di ritardo. La destinazione verrà raggiunta solo in serata.

Mestre: aggredisce due donne per strada, sottoposto a Tso

Scritto da Redazione • 3 aprile 2015

Ha aggredito due donne a Mestre senza alcun motivo. Il primo episodio è avvenuto dentro ad un bus. Una giovane si era lamentata con il veneziano che le stava troppo vicino. Lui aveva reagito aggredendola e colpendola a pugni per poi dileguarsi. La passeggera era dovuta ricorrere alle cure del pronto soccorso e la polizia si era messa a cercarlo. Venerdì mattina un nuovo episodio. L’uomo ha avvicinato una ragazza per strada. Le ha strappato gli occhiali e li ha buttati a terra, poi è fuggito.Il soggetto , nella stessa via, era già stato avvicinato anche da una pattuglia della Polizia Locale, e si era da subito mostrato strafottente e poco collaborativo, affermando di non aver commesso nulla e di non voler essere scocciato dalla polizia.

Fisco:Gdf scopre vendita partite legno “in nero” per 4,5 mln

Scritto da Redazione • 3 aprile 2015

Vendita di legno proveniente dall’estremo oriente completamente in nero. Affari per 4 milioni e mezzo di vendite sono stati scoperti dalla Gdf di San Donà. Potagonista un imprenditore di San Donà di Piave che ufficialmente svolgeva l’attività di intermediario nel commercio del legno, con una dichiarazione al fisco di 30mila euro all’anno di provvigioniSecondo le indagini il giro d’affari avrebbe prodotto un evasione delle imposte per 1,4milioni e 800 mila di Iva. L’uomo svolgeva effettivamente una intermediazione con l’estero per conto della società indonesiana, ma in parallelo faceva arrivare container di legno di teak che, dopo le pratiche di sdoganamento, rivendev

Scontro tra auto: travolta mentre cammina su marciapiedi

Scritto da Redazione • 30 marzo 2015

Lunedì mattina tragico sulle strade di Abano Terme. Una ragazza, di nazionalità filippina, è stata uccisa da un auto che le è piombata addosso, durante uno scontro tra due veicoli. La giovane stava camminando sul marciapiedi. Due auto, si sono scontrate e una di queste è finita capovolta sul marciapiedi dove stava camminando la ragazza. Un incidente agghiacciante. Sconvolti i conducenti e i passanti. Sul posto sono giunti i soccorsi e i vigili del fuoco che hanno rimosso il mezzo capovolto. L’impatto però è stato fatale e per la giovane donna non c’è stato nulla da fare. La tragedia si è consumata in via Magarotto, verso le 08.15

Veneto Banca: su sfondo inchiesta due ispezioni Bankitalia

Scritto da Redazione • 17 febbraio 2015

(ANSA) – ROMA, 17 FEB – L’inchiesta su Veneto Banca ha sullo sfondo due ispezioni fatte dalla Banca d’Italia nel 2013. L’istituto centrale aveva deciso di approfondire la neutralità di alcuni atti dell’istituto e, dopo le ispezioni, aveva richiesto il cambio della governance. In tale contesto, vi è stato un fitto scambio di corrispondenza tra Bankitalia e Veneto Banca, che, secondo i pm, ha determinato il configurarsi del reato di ostacolo alla vigilanza. Infine si è arrivati al cambio richiesto dall’istituto centrale: tuttavia, secondo gli inquirenti, il passaggio di ruolo di Vincenzo Consoli da amministratore delegato a direttore generale non ha in pratica modificato gli assetti di gestione della Banca.

Padova: incidente mortale

Scritto da Redazione • 17 febbraio 2015

Tragico schianto nella serata di lunedì a Padova. Sul lungargine Ziani, una moto si è scontrata con due auto e poi è finita fuori strada. Alla guida Davide Chiozzi 40 anni. Il giovane uomo è parso gravissimo da subito. Sul posto è giunto il Suem, con l’ambulanza è stata tentata una disperata corsa all’ospedale. I medici hanno fatto il possibile per tenerlo in vita, praticando varie manovre di rianimazione ma il suo cuore si è fermato. Il motociclista non è riuscito a sopravvivere all’impatto. Davide Chiozzi era conosciuto nel mondo dell’impresa e delle istituzion

MOSE: DOPO PATTEGGIAMENTO REGIONE SOSPENDE ENZO CASARIN

Scritto da Redazione • 13 febbraio 2015

La Regione Veneto ha avviato la procedura per la sospensione dal servizio del proprio dipendente Enzo Casarin, uno dei funzionari coinvolti nell’inchiesta Mose. Casarin, ex braccio destro dell’assessore Chisso, aveva patteggiato un anno 8 mesi. La Giunta veneta ha reso noto che l’Avvocatura regionale ha ricevuto due giorni fa la documentazione relativa alla sentenza di applicazione della pena su richiesta per Casarin. Fascicolo che è poi stato trasmesso all’ufficio del personale, dando corso alla procedura per la sospensione dal servizio.

Immigrazione: profughi bloccano statale nel trevigiano

Scritto da Redazione • 11 febbraio 2015

Una cinquantina di profughi, appartenenti a varie etnie africane, ospitati nelle strutture del Centro di solidarietà (Ceis) di Vittorio Veneto, hanno dato vita questa mattina ad una manifestazione durata un paio d’ore, culminata con l’occupazione della strada statale “Alemagna” L’iniziativa di protesta, hanno spiegato, sarebbe stata determinata dalle cattive condizioni di permanenza negli alloggi, pare anche per il malfunzionamento dell’impianto di riscaldamento, e per l’attesa eccessiva di uno sblocco della loro posizione che dura, per alcuni di essi, ormai da oltre otto mesi.

Sventato sequestro: nel mirino nipote del ‘Re’ birre

Scritto da Redazione • 27 gennaio 2015

Sventato il sequestro di un ragazzino di 13 anni, nipote di un noto imprenditore che commercia nel settore delle birre, residente a Thiene in provincia di Vicenza. Gli uomini del Ros dei Carabinieri hanno stretto un cordone di protezione attorno alla famiglia che era inconsapevole di quanto stava per accadere. I rapitori stavano attendendo madre e figlio 13 all’uscita di casa. Volevano simulare una rapina per portare via il bimbo e chiedere un riscatto di alcuni milioni di euro. All’esterno dell’abitazione però erano nascosti i militari che, con un azione fulminea, hanno bloccato i rapitori. L’operazione degli investigatori era stata coordinata e avviata da settimane. Tre gli arrestati.

Anziana 83 anni legata e minacciata durante rapina in casa

Scritto da Redazione • 27 gennaio 2015

Momenti terribili stamane ad Arzignano (Vicenza) per una donna di 83 anni vittima di un tentativo di furto in casa, poi subito trasformatosi in una violenta rapina ad opera di due uomini, mascherati con passamontagna. L’anziana, che vive con un figlio in un appartamento di via dei Mille – una casa al cui piano inferiore abita un altro suo figlio – è stata legata e minacciata dai due banditi, che alla fine hanno asportato preziosi in oro e denaro contante. I familiari si trovavano al lavoro, quando l’anziana ha sentito dei rumori arrivare dal piano di sotto. E’ andata così a controllare ed ha sorpreso i due malviventi intenti a rubare. I due banditi, che parlavano una lingua straniera, l’hanno sopraffatta e legata

Padova: allarme bomba in centro

Scritto da Redazione • 24 gennaio 2015

(ANSA) – PADOVA, 24 GEN – Allarme bomba questa mattina in Piazza dei Signori a Padova, in pieno centro. La chiamata ai carabinieri è arrivata da una passante che si è accorta di un tubo di plastica chiuso agli estremi con del nastro adesivo appoggiato sulla finestra di una chiesa. Sul posto sono immediatamente intervenuti gli artificieri che hanno transennato l’area e hanno fatto brillato …

Terrorismo: sparito medico padovano

Scritto da Redazione • 22 gennaio 2015

Medico siciliano ma da anni residente e operativo a Padova, Ignazio Scaravillo, non da più notizie di se dal 6 gennaio. Il professionista, noto chirurgo ortopedico, specializzato nelle patologie della mano, era andato in Libia con la moglie per prestare servizio in un ospedale libico. Sono stati i colleghi a lanciare l’allarme. Anche i suoi messaggi sul profilo facebook si fermano ai primi di gennaio e nessuno lo avrebbe più sentito. La vicenda è seguita con la massima attenzione e riservatezza dalla Farnesina. La Procura di Roma ha aperto un fascicolo contro ignoti per sequestro di persona con finalità di terrorismo

Charlie Hebdo: Veneto, aumentata vigilanza su siti sensibili

Scritto da Redazione • 9 gennaio 2015

ANSA) – VENEZIA, 9 GEN – Il Ghetto ebraico di Venezia e quello di Padova, l’aeroporto internazionale ‘Marco Polo’ ed il porto commerciale della città lagunare sono tra il centinaio di siti sensibili del Veneto sottoposti ad un’intensificazione dei controlli di polizia, dopo l’allarme terrorismo dovuto agli attentati di Parigi. Una vigilanza discreta ma continua, sulla quale le Questure non forniscono numeri o dati specifici, ma che si può notare anche dalla maggior presenza di uomini e mezzi della polizia, dei carabinieri e dalla Guardia di finanza.

Rapina a Verona: entra in ufficio postale e usa cliente come scudo

Scritto da Redazione • 30 dicembre 2014

Rapina in un ufficio postale a Verona. Un bandito armato di pistola ha minacciato i presenti e si è fatto consegnare 500 euro dalla cassa. Per proteggersi la fuga, il rapinatore, ha usato un cliente come scudo. Sono stati momenti concitati e di grande paura. Il cliente è stato trascinato per alcuni metri e poi lasciato andare. Lo sconosciuto si è dileguato a piedi. Sul posto è intervenuta la Polizia che ha avviato le indagini.

Verona: sequestrati 9 kg di botti illegali

Scritto da Redazione • 30 dicembre 2014

A Verona la Guardia di Finanza ha sequestrato oltre 8.000 artifici pirotecnici, per un peso di quasi 9 chilogrammi, privi dell’“etichettatura” di sicurezza richiesta dalle disposizioni del Ministero dell’Interno nello specifico settore. Parte del materiale pirotecnico, inoltre, era pronto per essere commercializzato separatamente dalle confezioni originarie. L’operazione si è svolta nell’ambito dell’intensificazione dei controlli, svolti nel periodo delle festività, per contrastare il commercio di prodotti illegali e insicuri

Fanno esplodere bancomat: soldi lasciati a terra

Scritto da Redazione • 18 dicembre 2014

Alle 4 dell’altra notte un boato ha svegliato i residenti di via Bajardi a Mortise, nella città di Padova. Sconosciuti hanno fatto saltare lo sportello bancomat che si trova a ridosso del noto centro commerciale. La struttura, appartenente ad una filiale dalla Cassa di Risparmio del Veneto, è letteralmente esplosa, con gravi danni strutturali. Sul posto sono giunte le forze dell’ordine che hanno avviato le ricerche ed eseguito i rilievi. Il colpo, però, non ha funzionato. I banditi hanno abbandonato il denaro sul posto. Probabilmente sono stati costretti ad una fuga veloce, le banconote sono state trovate dalla polizia sotto le macerie. Le indagini sono in corso.

Furti abitazioni: arrestati tre ladri

Scritto da Redazione • 17 dicembre 2014

I carabinieri di Padova hanno arrestato tre cittadini albanesi responsabili di numerosi furti in abitazione del padovano. L’intervento è stato eseguito con la collaborazione dei colleghi di Abano ed Este. Per giorni i militari hanno seguito i movimenti di un auto sospetta che si aggirava per Montegrotto. All’interno vi erano quattro uomini vestiti di nero e con i guanti. Senza dubbio erano dediti a furti nelle case. Sono stati tenuti sotto controllo e nel rodigini, i carabinieri, li hanno fermati simulando un controllo stradale. Dall’auto è stato recuperato vario materiale per aprire i serramenti , quindi, sono stati denunciati per possesso ingiustificato di arnesi da scasso. Sequestrata anche l’auto, in quanto, il conducente era senza patente. I tre, di nazionalità albanse, sono stati tenuti sotto controllo ancora. E’ emerso che facevano anche 10-15 intrusioni a notte.

Blocco vaccini:Novartis,circa 500mila dosi in lotti sospetti

Scritto da Redazione • 28 novembre 2014

I due lotti del vaccino antinfluenzale Fluad bloccati dall’Aifa comprendono ”circa 500.000 dosi”. Lo precisa l’azienda produttrice Novartis. ”Finora – afferma l’azienda – non è stata stabilita alcuna relazione causale con la somministrazione del vaccino. I lotti di prodotto impattati, per un totale di circa 500.000 dosi, sono stati distribuiti soltanto in Italia dopo aver superato tutti i controlli di sicurezza e qualità, inclusi quelli previsti obbligatoriamente dalle autorità regolatorie”. Successive verifiche di conformità dei due lotti di vaccino, prosegue Novartis, ”hanno confermato la rispondenza a tutti gli standard produttivi e qualitativi, senza rilevarne alcuna contaminazione”.

Cade da finestra della scuola: grave studente di 12 anni

Scritto da Redazione • 28 novembre 2014

Un ragazzino di 12 anni è caduto dalla finestra di una scuola a Treviso. Lo studente ha fatto un volo dal terzo piano. Le sue condizioni sono gravi. E’ accaduto durante l’ora di ricreazione. Sul posto è intervenuta la polizia per ricostruire la dinamica dell’accaduto.

Blocco vaccini: indagini in corso

Scritto da Redazione • 28 novembre 2014

I carabinieri dei Nas hanno eseguito in Sicilia e Molise sequestri di materiale e documentazione nell’ambito della vicenda legata alle morti dei pazienti che avevano ricevuto il vaccino antinfluenzale. Anche In Veneto, come in tutte le regioni d’Italia, da giovedì sera, sono scattate le verifiche per scongiurare la presenza dei lotti individuati. Al momento la situazione viene definita sotto controllo e non vi sarebbe la presenza di quei lotti che sono stati tutti bloccati. Il segretario nazionale della federazione medici di famiglia afferma : ”Il divieto di utilizzo dei due lotti di vaccino antinfluenzale è stato disposto a scopo precauzionale

Malore in montagna: muore escursionista padovano

Scritto da Redazione • 3 novembre 2014

Tragedia in montagna, in provincia di Pordenone. A perdere la vita un padovano, colto da un malore improvviso. Flavo Friso, 60 anni, era in compagnia di alcune guide del Cai. Improvvisamente si è sentito male e ha perso conoscenza. Immediate le manovre di soccorso praticate dai presenti mentre attendevano l’arrivo dei sanitari. Le condizioni del padovano però erano gravissime e l’intervento del suem è stato inutile. Gli operatori hanno tentato per lungo tempo a praticare le manovre di rianimazione ma sono state inutili.