Redazione - Telecittà la TV di Casa Vostra

Assalti negozi e poste: sgominata banda, 4 arresti

Scritto da Redazione • 31 luglio 2015

I Carabinieri di Bassano del Grappa hanno concluso un operazione che ha portato all’arresto di 4 cittadini romeni. Erano i componenti di una banda che da mesi metteva a segno colpi in varie attività commerciali ma anche uffici postali e distributori di carburante. I balordi cercavano tutte quelle attività dove era più probabile trovare denaro contante. Ad emettere le ordinanze di custodia cautelare, la magistratura berica. Le indagini sono iniziate a febbraio e il gruppo è stato oggetto di monitoraggio giorno e notte. Impegnati nel blitz una ventina di carabinieri. Gli arrestati abitavano nelle province di Padova e Treviso

Profughi a Cona (Ve): sindaco lasciato solo

Scritto da Redazione • 30 luglio 2015

Situazione profughi al collasso a Cona, in provincia di Venezia. Inizialmente il territorio era stato individuato come base di supporto per qualche decina di migranti, tra quelli ospitati a Quinto ed Eraclea, invece, nella sola giornata di giovedì si contano 120 persone. La Prefettura ha imposto l’utilizzo dell’ex base militare missilistica e ha allestito brandine e bagni chimici. Nessuno può varcare il cancello della base a parte i migranti, Prefetto e addetti alla cooperativa. L’area è sorvegliata da polizia e carabinieri costantemente ma in paese c’è grande agitazione. Cona è un paese con poco più di 2900 abitanti e la prima frazione, Conetta, si trova a 6 km dal centro di accoglienza. A Conetta vivono 160 persone e i profughi sono 120, numero destinato a salire. Il primo cittadino è stato lasciato solo.

IMMIGRAZIONE: BITONCI, CLANDESTINI NON LAVORANO GRATIS

Scritto da Redazione • 30 luglio 2015

“I sindaci di sinistra dei Comuni di Este, Baone, Battaglia Terme e Due Carrare hanno firmato un protocollo con la Prefettura che consentirà ai migranti richiedenti asilo di lavorare a favore delle comunità che li ospitano. Padova, pure essendo la città su cui, momentaneamente, il Governo di sinistra ha scaricato il maggior numero di clandestini di tutta la Provincia, rifiuta questo progetto. Il motivo è semplice – dichiara Massimo Bitonci – Padova è anche la città con il maggior numero di disoccupati, anziani e giovani famiglie in difficoltà e l’Amministrazione, del tutto liberamente, ha deciso che la sua priorità è un’altra: aiutare i residenti, non persone di cui non si conoscono storia e intenzioni, e che magari arrivano qui, dopo essere state cacciate da altri Comuni, proprio come quello di Este, dove hanno creato disordini – conclude – Al di là di quello che affermano i buonisti di sinistra, secondo il protocollo sottoscritto da 4 sindaci della Provincia, i richiedenti asilo non lavoreranno gratis

Immigrazione: firmata intesa per lavoro volontario profughi in alcuni comuni del padovano

Scritto da Redazione • 30 luglio 2015

Firmato stamane a Padova un protocollo d’intesa che permetterà ai profughi accolti nella provincia di lavorare in forma volontaria presso i comuni che li ospitano. A sottoscrivere l’accordo in Prefettura c’erano i sindaci di Este, Baone, Battaglia Terme e Due Carrare e le cooperative ‘Ecofficina’, ‘Percorso Vita’, ‘Villaggio globale’.
Tra le proposte ci sono progetti per la pulizia delle strade, piccoli lavori di manutenzione, corsi di lingua

Ucciso da carabiniere: ipotesi omicidio colposo

Scritto da Redazione • 30 luglio 2015

La Procura della Repubblica di Rovigo ha iscritto nel registro degli indagati, con l’accusa di omicidio colposo, il carabiniere che ha sparato un colpo di pistola con il quale ha ucciso Mauro Guerra, 33 anni. Gli uomini dell’arma erano intervenuto nella casa della Bassa Padovana chiamati perchè il giovane era in escandescenza. I suoi modi erano violenti ed era senza controllo. Sul posto era presenta anche il 118 che doveva portare la vittima all’ospedale per un Tso. Il giovane uomo però non si calmava e nessuno riusciva a bloccarlo. Quando è stato ammanettato da uno dei militari, Mauro ha iniziato a picchiarlo con violenza.

Incidente stradale: muore motociclista

Scritto da Redazione • 30 luglio 2015

Carlo Lazzaron, originario di San Donà di Piave e residente a Meolo, chef del ristorante Antico Pignolo di Venezia, ha perso la vita in un incidente stradale. L’ uomo 61 anni era in moto in Val di Non. Ha perso il controllo del mezzo ed è finito contro un auto che arrivava dal senso opposto. Nessun tentativo di salvarlo è stato possibile.

Nuovi sbarchi a Reggio Calabria: 100 profughi arrivano in Veneto nelle prossime ore

Scritto da Redazione • 29 luglio 2015

E’ arrivata a Reggio Calabria la nave con 692 migranti. Immediatamente attivata la procedura di accoglienza e la disposizione per la prima assistenza attuata con il coordinamento della Prefettura di Reggio Calabria, la Polizia di Stato, i Carabinieri, la Guardia di Finanza, personale di Comune, Provincia, Capitaneria di Porto, dall’Azienda Ospedaliera, Usmaf, 118, associazioni di volontariato, Coordinamento ecclesiale e Croce Rossa italiana. Secondo il piano di riparto predisposto dal Ministero dell’Interno i migranti, a bordo di alcuni pullman in attesa nel piazzale del porto, raggiungeranno le destinazioni prestabilite in altre regioni del Paese. Cento di loro andranno in Veneto

Noventa Padovana: incendio tetto barchessa

Scritto da Redazione • 29 luglio 2015

Poco dopo le ore 5.30 di mercoledì, i vigili del fuoco sono intervenuti per l’incendio della copertura di una barchessa in Via Argine Destro Brenta 14, a Noventa Padovana. I pompieri di Padova accorsi con tre mezzi tra cui un’autoscala e nove operatori, hanno in breve tempo controllato l’incendio, evitando che si estendesse all’intera copertura. Le cause dell’incendio sono in fase di accertamento. Le operazioni di spegnimento e messa in sicurezza dell’immobile sono terminate intorno alle ore 8.

Rapina in tabaccheria a Verona: arrestato presunto autore

Scritto da Redazione • 27 luglio 2015

Un italiano di 44 anni è stato arrestato dalla Squadra Mobile di Verona. Secondo le indagini sarebbe l’autore di una rapina consumata in una tabaccheria a S. Michele Extra. L’accusa è di detenzione abusiva di arma comune da sparo e nelle prossime ore comparirà dinanzi all’autorità giudiziaria per l’udienza di convalida. L’arrestato che ha una lunga sfilza di precedenti alle spalle, era in possesso di una pistola Beretta cal. 9, lo stesso tipo di arma utilizzata per compiere la rapina per un bottino di circa 5 mila euro. In corso le ricerche per individuare il complice

Sanità: Zaia, costi standard o barricate, basta chiacchiere

Scritto da Redazione • 27 luglio 2015

Sul fronte della sanità il presidente del Veneto, Luca Zaia, chiede l’applicazione di costi standard, altrimenti avverte “saranno barricate”. “Renzi vuole tagliare la sanità? Se non vuole uccidere le realtà virtuose come il Veneto, lo faccia esclusivamente e rigorosamente – dice – applicando i costi standard. E’ semplicemente scandaloso farlo attraverso qualsiasi altro mezzo”. Zaia, in relazione alle ipotesi di nuovi stagli alla sanità ipotizzati nella spending review di Yoram Gutgeld, li giudica “mezzi iniqui, per altro, usati anche nell’ultimo taglio di 2,5 miliardi di euro di 20 giorni fa che ha visto tutte le regioni, quelle virtuose e quelle sprecone, trattate allo stesso modo e il voto contrario di Veneto, Lombardia e Liguria.

Persona investita da treno a Ferrara, ritardi sul traffico

Scritto da Redazione • 27 luglio 2015

Una persona è stata investita dal treno Ntv 9980 Roma-Venezia nei pressi della stazione di Ferrara alle 10.05. Sulla dinamica dell’accaduto, e per capire se si sia trattato di un fatto accidentale o meno, sono in corso indagini dell’autorità giudiziaria. Per questo motivo fino alle 10.35 la linea Bologna-Padova è stata bloccata per consentire i rilievi.
Ora si circola a binario unico a senso alternato. Per questo ci sono ritardi sul traffico di circa 30-40 minuti.

Incendio in casa: salve madre e figlia, svegliate dal cane

Scritto da Redazione • 27 luglio 2015

Rogo in un abitazione di Este in Via Guola Larga. Le fiamme sono divampate di notte. Nella casa c’erano una signora e la figlia disabile. Le due donne sono state, fortunatamente, svegliate dal continuo abbaiare del loro cane. Si sono alzate e sono riuscite a mettersi in salvo. I pompieri di Este intervenuti con due automezzi hanno prontamente spento l’incendio sviluppatosi nella cucina, evitando che si estendesse all’intera abitazione. I vigili del fuoco hanno messo in sicurezza l’abitazione. Inagibile il locale della cucina.

In crociera con Telecittà: dal 17 al 24 ottobre 2015

Scritto da Redazione • 24 luglio 2015

Dal 17 al 24 ottobre ti aspettiamo in crociera con Telecittà a bordo di Msc Preziosa. Una settimana di vacanza e divertimento con : Dania della D’Animos Band , Martina e Mattia, Davide Pase e le telecamere di Telecittà. Msc Preziosa, la nuova ammiraglia della flotta Msc, ti regalerà momenti indimenticabili attraverso luoghi suggestivi, offrendoti il divertimento di una nave da crociera unito alla musica di due grandi orchestre. Per partecipare agli eventi “Telecittà” verrà consegnato ai partecipanti un bracciale di riconoscimento e le attività dedicate al gruppo di “Telecittà” saranno riservate. Per partire con Telecittà le prenotazioni sono un esclusiva di Prima Rete Viaggi e Vacanze, via Savelli 78 a Padova telefono Tel. 049 999 31 20. Solo prenotando con Prima Rete Viaggi e Vacanze avrete diritto a partecipare agli eventi targati Telecittà 049. 999 31 20

Rapine a mano armata nei bar: sgominata banda di giostrai

Scritto da Redazione • 24 luglio 2015

Sgominato un sodalizio criminale composto da giovani sinti residenti in provincia di Padova dediti a rapine in attività commerciali del territorio. Cinque gli indagati, tra loro anche un ragazzino di 16 anni. Per quattro della banda sono scattati gli arresti. Al gruppo vengono attribuite tre rapine, particolarmente cruente, consumate a marzo in tre locali gestiti da cittadini cinesi. Obiettivi: il bar “Zelig” a Casalserugo, il bar “Desiree” a Cadoneghe e il bar “Luna” a Stanghella. Entravano in azione coperti da passamontagna, armati di pistola e piccone. Le indagini condotte dai carabinieri della Compagnia di Piove di Sacco coordinate dalla Procura della Repubblica di Padova, hanno portato ad individuare gli autori dei colp

Bus nella scarpata: iniziate operazioni di recupero mezzo a Piancavallo

Scritto da Redazione • 24 luglio 2015

Il sostituto procuratore di Pordenone, Pier Umberto Vallerin, ha disposto il sequestro del pullman precipitato in burrone con 51 persone a bordo, a Piancavallo. Nello schianto sono rimasti feriti il conducente e alcuni bambini. Sono stati momenti drammatici nei quali la macchina dei soccorsi ha funzionato liberando le decine di bambini rimasti intrappolati. Un pomeriggio da incubo, in un giorno felice, di gita tra compagni di scuola. Il sostituto procuratore ha anche affidato una perizia per verificare lo stato di manutenzione generale e quello specifico dell’impianto frenante e delle dotazioni di sicurezza della strada provinciale dove si è verificato il sinistro.

Tuoni e fulmini: interventi Vigili del Fuoco nel trevigiano

Scritto da Redazione • 24 luglio 2015

I temporali della notte scorsa hanno provocato vari danni che hanno richiesto almeno 30 interventi dei Vigili del Fuoco nel trevigiano. Due fulmini hanno causato l’incendio di un deposito attrezzi a Vazzola mentre a Tezze ha preso fuoco il tetto di un edificio. Nell’ultimo caso il rogo è partito dall’impianto fotovoltaico, sistemato sulla copertura di un edificio agricolo. L’intervento dei pompieri ha scongiurato il dilagarsi delle fiamme.

Incidenti stradali: bus Friuli, feriti bimbo e autista A bordo 47 bambini e ragazzini e due adulti

Scritto da Redazione • 23 luglio 2015

A bordo del pullman c’erano 47 bambini e ragazzini e due adulti. Ci sono due feriti, tra cui l’autista e un bambino. L’autista ha sospette fratture multiple e alle costole, mentre il bimbo ha fratture agli arti inferiori. Per i due è stato richiesto l’intervento dell’elisoccorso, già sul posto. Almeno altri sei bimbi hanno riportato diverse contusioni la cui entità si sta valutando. I Vigili del Fuoco dopo pochissimi minuti hanno provveduto a mettere in sicurezza l’intera zona e grazie al loro intervento tutti i bambini sono stati evacuati dal pullman

Autotrasportatore ucciso da arresto cardiaco: nel camion 40 gradi

Scritto da Redazione • 23 luglio 2015

Milosav Otasevic, 54 anni, serbo ma residente in una città del nord Italia è una delle vittime del caldo registrate oggi in provincia di Padova. L’ uomo faceva l’ autotrasportatore. E’ stato trovato senza vita nell’ abitacolo del suo camion. Aveva parcheggiato nel piazzale di un area di servizio. I gestori pensavano fosse fermo per riposare ma alle 11 hanno pensato che vi era qualcosa di strano. Sono andati vicino al mezzo ma il conducente non rispondeva. A quel punto sono stati chiamati polizia e 118. Milosav era senza vita, ucciso da un attacco cardiaco. Dentro al camion funzionava un piccolo ventilatore ma c’ erano 40 gradi

EMERGENZA CALDO: BITONCI APRE PALAZZO MORONI AGLI ANZIANI.

Scritto da Redazione • 23 luglio 2015

In questi giorni le temperature registrate sono state eccezionalmente calde. Confidando in un miglioramento delle condizioni atmosferiche e in attesa dei temporali annunciati per le prossime ore, il sindaco, fino alla fine di luglio e per tutto il mese di agosto, a partire da lunedì 27, ha deciso di aprire le porte di Palazzo Moroni agli anziani che cercano ristoro e refrigerio.”Da lunedì prossimo la sala Anziani di Palazzo Moroni sarà aperta a quanti, fra gli over 60, vogliano trascorrere qualche ora in un ambiente fresco, fino al raggiungimento della capienza massima della sala. A disposizione di tutti ci saranno una televisione, alcuni giochi di società e i principali quotidiani della città

Maltempo: Finco(Ln), legge per prevenzione contro calamità

Scritto da Redazione • 23 luglio 2015

“Dal 2006 ad oggi, solo in Veneto, abbiamo avuto quasi 3 miliardi di euro di danni causati da eventi calamitosi. Bisogna quindi intervenire per dare ai cittadini strumenti di tutela e prevenzione dalle catastrofi naturali che sempre con maggiore frequenza colpiscono le nostre zone”. Lo afferma il capogruppo leghista in Consiglio regionale Nicola Finco, che dopo quanto accaduto recentemente nel veneziano e in considerazione degli altri numerosi eventi che hanno colpito il Veneto nel recente passato, ha depositato a Palazzo Ferro-Fini la proposta di legge per dotare i veneti di uno strumento di prevenzione che va ad integrare il già ottimo lavoro svolto dalla protezione civile e dagli enti locali in materia di calamità. “

Guardrail dentro l’auto: salvo il conducente, ricoverato all’ospedale

Scritto da Redazione • 20 luglio 2015

I vigili del fuoco sono intervenuti nella tarda serata di domenica per un incidente stradale, lungo la strada di Ospedaletto a Vicenza per un’auto infilatasi dentro un guardrail. L’auto una Volkswagen Passat con a bordo un uomo dopo aver perso il controllo è andata a sbattere centrando la cuspide del guardrail, entrata tutta dentro la Passat. I vigili del fuoco hanno lavorato con cesoie, martinetti e divaricatori idraulici per liberare l’autista, un giovane 32 enne di Monticello Conte Otto. Il ferito è stato subito preso in cura dal personale del 118 per poi essere portato in ospedale. La polizia locale di Vicenza ha eseguito i rilievi per la ricostruzione della dinamica dell’incidente.

Protesta Profughi nel veronese: poco cibo e cattive condizioni edifici

Scritto da Redazione • 20 luglio 2015

In provincia di Verona, un gruppo di profughi, ospitato in una struttura della provincia, ad Avesa, è sceso in strada per protesta. Gli stranieri lamentano scarsità di igiene negli edifici, scarsità di cibo e presenza di rettili. I profughi hanno bloccato una strada, esponendo cartelli. La manifestazione è stata sciolta con l’arrivo del prefetto vicario Iginio Olita. “La situazione non mi sembra così grave -ha osservato – valuteremo se ci sono state mancanze da parte di chi gestisce la struttura”.

Veneto: caldo killer, 7 vittime colte da malori fatali. Tutti avevano precedenti patologie

Scritto da Redazione • 20 luglio 2015

Estate rovente in tutta Italia, in Veneto il caldo ha provocato la morte di almeno 7 persone. Quattro i decessi da attribuire alle alte temperature nel veneziano e tre nel padovano. Quattro persone anziane e malate vivevano nelle loro abitazioni, in locali non climatizzati. Le loro condizioni di salute sono peggiorate in maniera repentina con l’aumento del calore e sono decedute. Gli atri tre casi sono avvenuti a Padova. Un uomo di 56 anni è stato stroncato da un attacco cardiaco mentre passeggiava sul lungargine del Bacchiglione. Un’altra vittima di appena 30 anni è da attribuire ad un malore fatale accentuato dal caldo.

Punto da insetto: muore ciclista vicentino

Scritto da Redazione • 20 luglio 2015

Era in bicicletta sul Monte Verena,sull’Altopiano di Asiago. Un ciclista vicentino di 57 anni ha perso la vita, punto da un insetto. L’uomo di Cornedo Vicentino è caduto colto da un malore. Sul posto sono stati chiamati i soccorsi. I sanitari hanno messo in pratica le manovre di rianimazione ma sono state inutili. Sembra che all’origine del decesso ci sia la puntura di un insetto.

Incidente stradale: un ferito a Barbarano Vicentino

Scritto da Redazione • 17 luglio 2015

I vigili del fuoco sono intervenuti,poco prima delle 19 di ieri, a Barbarano Vicentino in via Rampezzana per un incidente stradale. Una Bmw guidata da un giovane 34 enne di Sossano, dopo aver perso il controllo è andata a sbattere contro un albero, finendo successivamente nel canale di irrigazione adiacente la carreggiata. I pompieri di Lonigo hanno estratto dall’abitacolo il ferito, rimasto bloccato all’interno. L’uomo è stato subito preso in cura dai sanitari del 118 per essere trasferito all’ospedale di Vicenza. La polizia locale di Barbarano sta ricostruendo la dinamica dell’incidente.

Caldo: piano emergenza a Jesolo per persone fragili

Scritto da Redazione • 17 luglio 2015

A Jesolo sono state adottate delle iniziative per tutelare le persone fragili che non riescono a fronteggiare l’emergenza caldo. L’assessore alle politiche sociali ha messo a disposizione il Centro Diurno “S. Pertini” per ospitare le persone che non vivono in locali climatizzati e che quindi sono in estrema sofferenza. Chi vive solo o isolato può usufruire anche del trasporto gratuito per raggiungere il Centro e per il rientro alla propria casa ed è possibile utilizzare il servizio mensa del centro e partecipare alle attività educative e di socializzazione organizzate presso il centro.

Immigrazione: Prefettura Treviso, migranti restano a Quinto

Scritto da Redazione • 16 luglio 2015

In provincia di Treviso stanno per arrivare, fra domani e dopodomani, altri 63 profughi e quelli ospitati negli appartamenti di Quinto “non possono che rimanere dove stanno”. Lo hanno detto fonti della Prefettura di Treviso, secondo le quali l’esito dell’ispezione della Usl n.9, chiesta stamani dal presidente della Regione Veneto, Luca Zaia, sarebbe di fatto compatibile con l’abitabilità dei locali. “Forse – è stato detto – ci sono due o tre persone in più, ma non altri problemi che non possano essere superati”. L’alimentazione elettrica, inoltre, sarebbe stata attivata regolarmente.
Per la Prefettura, in ogni caso, “non c’è altra scelta”.

Incidente in A4: 8km di coda tra Pd Ovest e Arino

Scritto da Redazione • 16 luglio 2015

8 km di coda tra Padova Ovest e Arino, con direzione Venezia, lungo l’A4. Nei pressi della stazione di servizio si scontrati tre mezzi pesanti. La viabilità è andata immediatamente in tilt. La circolazione prosegue su una sola corsia e per evitare di incanalarsi nell’ingorgo, è consigliata l’uscita a Padova Ovest o Est, per chi proviene da Milano. Il traffico risulta intenso sulle vie alternative.

Incendio Veronesi: attentato rivendicato, indagini in corso

Scritto da Redazione • 13 luglio 2015

Attentato incendiario alla Mangimi Veronesi. Nel piazzale della ditta, a Ospedaletto Euganeo in provincia di Padova, sono stati incendiati 15 camion. Erano circa le tre della notte tra sabato e domenica , quando il fuoco, ha divorato i mezzi. Sul posto sono accorse varie squadre dei Vigili del Fuoco che hanno lavorato molte ore prima di domare il rogo, molto violento. Le fiamme altissime hanno illuminato a giorno la zona. I mezzi erano carichi. E’ certo che si tratta di attentato, un gesto rivendicato. Sul muro della ditta delle scritte con lo spray nero: “No Ogm. No Allevamenti”. Sul posto sono intervenuti i Carabinieri di Este

Estate rovente, in arrivo nuova ondata di caldo africano

Scritto da Redazione • 13 luglio 2015

I prossimi giorni saranno ancora all’insegna del gran caldo: “L’Estate a pieno regime sull’Italia, con tanto sole e caldo nuovamente intenso -spiega il meteorologo di 3bmeteo.com Edoardo Ferrara, vedra’ una sorta di anticiclone ‘misto’ tra Azzorre e africano, che per buona parte della seconda decade di Luglio porterà condizioni di tempo stabile e sempre più caldo”