Redazione - Telecittà la TV di Casa Vostra

Veneto Banca: su sfondo inchiesta due ispezioni Bankitalia

Scritto da Redazione • 17 febbraio 2015

(ANSA) – ROMA, 17 FEB – L’inchiesta su Veneto Banca ha sullo sfondo due ispezioni fatte dalla Banca d’Italia nel 2013. L’istituto centrale aveva deciso di approfondire la neutralità di alcuni atti dell’istituto e, dopo le ispezioni, aveva richiesto il cambio della governance. In tale contesto, vi è stato un fitto scambio di corrispondenza tra Bankitalia e Veneto Banca, che, secondo i pm, ha determinato il configurarsi del reato di ostacolo alla vigilanza. Infine si è arrivati al cambio richiesto dall’istituto centrale: tuttavia, secondo gli inquirenti, il passaggio di ruolo di Vincenzo Consoli da amministratore delegato a direttore generale non ha in pratica modificato gli assetti di gestione della Banca.

Padova: incidente mortale

Scritto da Redazione • 17 febbraio 2015

Tragico schianto nella serata di lunedì a Padova. Sul lungargine Ziani, una moto si è scontrata con due auto e poi è finita fuori strada. Alla guida Davide Chiozzi 40 anni. Il giovane uomo è parso gravissimo da subito. Sul posto è giunto il Suem, con l’ambulanza è stata tentata una disperata corsa all’ospedale. I medici hanno fatto il possibile per tenerlo in vita, praticando varie manovre di rianimazione ma il suo cuore si è fermato. Il motociclista non è riuscito a sopravvivere all’impatto. Davide Chiozzi era conosciuto nel mondo dell’impresa e delle istituzion

VENEZIA:PROSEGUE PROTESTA COMUNALI CON OCCUPAZIONE MUNICIPIO

Scritto da Redazione • 13 febbraio 2015

Prosegue per il secondo giorno consecutivo la protesta dei dipendenti del Comune di Venezia che presidiano da ieri la sede municipale di Ca’Farsetti contro i tagli agli stipendi e la riduzione dei benefit, conseguenza dello sforamento del patto di
stabilità. Ad inasprire la vertenza la mancata iscrizione nel decreto ‘Milleproroghe’ della dilazione dello sforamento del ‘patto’ per il comune lagunare. I sindacati della funzione pubblica hanno dichiarato lo stato di agitazione permanente.

MOSE: DOPO PATTEGGIAMENTO REGIONE SOSPENDE ENZO CASARIN

Scritto da Redazione • 13 febbraio 2015

La Regione Veneto ha avviato la procedura per la sospensione dal servizio del proprio dipendente Enzo Casarin, uno dei funzionari coinvolti nell’inchiesta Mose. Casarin, ex braccio destro dell’assessore Chisso, aveva patteggiato un anno 8 mesi. La Giunta veneta ha reso noto che l’Avvocatura regionale ha ricevuto due giorni fa la documentazione relativa alla sentenza di applicazione della pena su richiesta per Casarin. Fascicolo che è poi stato trasmesso all’ufficio del personale, dando corso alla procedura per la sospensione dal servizio.

Immigrazione: profughi bloccano statale nel trevigiano

Scritto da Redazione • 11 febbraio 2015

Una cinquantina di profughi, appartenenti a varie etnie africane, ospitati nelle strutture del Centro di solidarietà (Ceis) di Vittorio Veneto, hanno dato vita questa mattina ad una manifestazione durata un paio d’ore, culminata con l’occupazione della strada statale “Alemagna” L’iniziativa di protesta, hanno spiegato, sarebbe stata determinata dalle cattive condizioni di permanenza negli alloggi, pare anche per il malfunzionamento dell’impianto di riscaldamento, e per l’attesa eccessiva di uno sblocco della loro posizione che dura, per alcuni di essi, ormai da oltre otto mesi.

M’illumino di meno,luci spente a S.Marco

Scritto da Redazione • 10 febbraio 2015

Luci spente in piazza San Marco e nelle piazze e parchi della terraferma venerdì, dalla 18.30 alle 18.45: il Comune di Venezia, infatti, aderisce a M’illumino di meno”, la campagna di sensibilizzazione sul risparmio energetico promossa da ‘Caterpillar’ di Radio2, che si concluderà il 13 febbraio con la giornata simbolica del “Silenzio energetico”. La giornata sarà protagonista anche del Carnevale, con luci spente, per il quarto d’ora previsto, anche sul palco di piazza San Marco. (ANSA).

Sventato sequestro: nel mirino nipote del ‘Re’ birre

Scritto da Redazione • 27 gennaio 2015

Sventato il sequestro di un ragazzino di 13 anni, nipote di un noto imprenditore che commercia nel settore delle birre, residente a Thiene in provincia di Vicenza. Gli uomini del Ros dei Carabinieri hanno stretto un cordone di protezione attorno alla famiglia che era inconsapevole di quanto stava per accadere. I rapitori stavano attendendo madre e figlio 13 all’uscita di casa. Volevano simulare una rapina per portare via il bimbo e chiedere un riscatto di alcuni milioni di euro. All’esterno dell’abitazione però erano nascosti i militari che, con un azione fulminea, hanno bloccato i rapitori. L’operazione degli investigatori era stata coordinata e avviata da settimane. Tre gli arrestati.

Anziana 83 anni legata e minacciata durante rapina in casa

Scritto da Redazione • 27 gennaio 2015

Momenti terribili stamane ad Arzignano (Vicenza) per una donna di 83 anni vittima di un tentativo di furto in casa, poi subito trasformatosi in una violenta rapina ad opera di due uomini, mascherati con passamontagna. L’anziana, che vive con un figlio in un appartamento di via dei Mille – una casa al cui piano inferiore abita un altro suo figlio – è stata legata e minacciata dai due banditi, che alla fine hanno asportato preziosi in oro e denaro contante. I familiari si trovavano al lavoro, quando l’anziana ha sentito dei rumori arrivare dal piano di sotto. E’ andata così a controllare ed ha sorpreso i due malviventi intenti a rubare. I due banditi, che parlavano una lingua straniera, l’hanno sopraffatta e legata

Padova: allarme bomba in centro

Scritto da Redazione • 24 gennaio 2015

(ANSA) – PADOVA, 24 GEN – Allarme bomba questa mattina in Piazza dei Signori a Padova, in pieno centro. La chiamata ai carabinieri è arrivata da una passante che si è accorta di un tubo di plastica chiuso agli estremi con del nastro adesivo appoggiato sulla finestra di una chiesa. Sul posto sono immediatamente intervenuti gli artificieri che hanno transennato l’area e hanno fatto brillato …

Terrorismo: sparito medico padovano

Scritto da Redazione • 22 gennaio 2015

Medico siciliano ma da anni residente e operativo a Padova, Ignazio Scaravillo, non da più notizie di se dal 6 gennaio. Il professionista, noto chirurgo ortopedico, specializzato nelle patologie della mano, era andato in Libia con la moglie per prestare servizio in un ospedale libico. Sono stati i colleghi a lanciare l’allarme. Anche i suoi messaggi sul profilo facebook si fermano ai primi di gennaio e nessuno lo avrebbe più sentito. La vicenda è seguita con la massima attenzione e riservatezza dalla Farnesina. La Procura di Roma ha aperto un fascicolo contro ignoti per sequestro di persona con finalità di terrorismo

Trasporto ferroviario Veneto: possibili disagi nel week end

Scritto da Redazione • 22 gennaio 2015

Le segreterie regionali Venezia e Verona del sindacato Orsa hanno proclamato uno sciopero del personale mobile della Divisione Passeggeri Regionale Trenitalia Veneto, dalle 21 di sabato 24 alla stessa ora di domenica 25 gennaio. Non sono previste modifiche alla circolazione dei treni a lunga percorrenza. Per i treni regionali, in Veneto e nelle regioni limitrofe, potranno verificarsi cancellazioni o variazioni. L’agitazione sindacale potrà comportare ulteriori modifiche al servizio anche prima dell’inizio e dopo la sua conclusione.

Charlie Hebdo: Veneto, aumentata vigilanza su siti sensibili

Scritto da Redazione • 9 gennaio 2015

ANSA) – VENEZIA, 9 GEN – Il Ghetto ebraico di Venezia e quello di Padova, l’aeroporto internazionale ‘Marco Polo’ ed il porto commerciale della città lagunare sono tra il centinaio di siti sensibili del Veneto sottoposti ad un’intensificazione dei controlli di polizia, dopo l’allarme terrorismo dovuto agli attentati di Parigi. Una vigilanza discreta ma continua, sulla quale le Questure non forniscono numeri o dati specifici, ma che si può notare anche dalla maggior presenza di uomini e mezzi della polizia, dei carabinieri e dalla Guardia di finanza.

Rapina a Verona: entra in ufficio postale e usa cliente come scudo

Scritto da Redazione • 30 dicembre 2014

Rapina in un ufficio postale a Verona. Un bandito armato di pistola ha minacciato i presenti e si è fatto consegnare 500 euro dalla cassa. Per proteggersi la fuga, il rapinatore, ha usato un cliente come scudo. Sono stati momenti concitati e di grande paura. Il cliente è stato trascinato per alcuni metri e poi lasciato andare. Lo sconosciuto si è dileguato a piedi. Sul posto è intervenuta la Polizia che ha avviato le indagini.

Maltempo: Veneto nel gelo, Asiago -15

Scritto da Redazione • 30 dicembre 2014

Minime sotto le zero in tutto il Veneto. Rispetto alla media stagionale le temperature sono più basse. La morsa del gelo si è fatta sentire in particolare ad Asiago dove la colonnina di mercurio ha toccato i -15 gradi. In montagna altre minime significative sono quelle di Feltre (-12),Arabba (-11) , Falcade (-8), ( -7) a Cortina. Nei capoluoghi di provincia si registra: -10 a Belluno, -6 a Vicenza, -5 a Verona, -4 a Padova, -3 a Rovigo, -3 a Treviso e -1 a Venezia.

Verona: sequestrati 9 kg di botti illegali

Scritto da Redazione • 30 dicembre 2014

A Verona la Guardia di Finanza ha sequestrato oltre 8.000 artifici pirotecnici, per un peso di quasi 9 chilogrammi, privi dell’“etichettatura” di sicurezza richiesta dalle disposizioni del Ministero dell’Interno nello specifico settore. Parte del materiale pirotecnico, inoltre, era pronto per essere commercializzato separatamente dalle confezioni originarie. L’operazione si è svolta nell’ambito dell’intensificazione dei controlli, svolti nel periodo delle festività, per contrastare il commercio di prodotti illegali e insicuri

Fanno esplodere bancomat: soldi lasciati a terra

Scritto da Redazione • 18 dicembre 2014

Alle 4 dell’altra notte un boato ha svegliato i residenti di via Bajardi a Mortise, nella città di Padova. Sconosciuti hanno fatto saltare lo sportello bancomat che si trova a ridosso del noto centro commerciale. La struttura, appartenente ad una filiale dalla Cassa di Risparmio del Veneto, è letteralmente esplosa, con gravi danni strutturali. Sul posto sono giunte le forze dell’ordine che hanno avviato le ricerche ed eseguito i rilievi. Il colpo, però, non ha funzionato. I banditi hanno abbandonato il denaro sul posto. Probabilmente sono stati costretti ad una fuga veloce, le banconote sono state trovate dalla polizia sotto le macerie. Le indagini sono in corso.

Furti abitazioni: arrestati tre ladri

Scritto da Redazione • 17 dicembre 2014

I carabinieri di Padova hanno arrestato tre cittadini albanesi responsabili di numerosi furti in abitazione del padovano. L’intervento è stato eseguito con la collaborazione dei colleghi di Abano ed Este. Per giorni i militari hanno seguito i movimenti di un auto sospetta che si aggirava per Montegrotto. All’interno vi erano quattro uomini vestiti di nero e con i guanti. Senza dubbio erano dediti a furti nelle case. Sono stati tenuti sotto controllo e nel rodigini, i carabinieri, li hanno fermati simulando un controllo stradale. Dall’auto è stato recuperato vario materiale per aprire i serramenti , quindi, sono stati denunciati per possesso ingiustificato di arnesi da scasso. Sequestrata anche l’auto, in quanto, il conducente era senza patente. I tre, di nazionalità albanse, sono stati tenuti sotto controllo ancora. E’ emerso che facevano anche 10-15 intrusioni a notte.

Revisioni auto: da 1 gennaio arriva la videosorveglianza

Scritto da Redazione • 17 dicembre 2014

Cambiano ancora le regole per le revisioni dei veicoli, arriva il “grande fratello”. Dal 1 gennaio 2015 i controlli effettuati saranno filmati e così le revisioni non saranno superficiali come, purtroppo, a volte, accade. La revisione eseguita sull’autovettura dovrà essere effettuata tramite videosorveglianza, comunicata in tempo reale alla Motorizzazione Civile e quindi strettamente monitorata, così come previsto dal nuovo protocollo per le revisioni. Se il nuovo sistema inciderà in una maggiore sicurezza per l’utente, c’è, invece, un risvolto burocratico e costoso per le officine autorizzate.

Blocco vaccini:Novartis,circa 500mila dosi in lotti sospetti

Scritto da Redazione • 28 novembre 2014

I due lotti del vaccino antinfluenzale Fluad bloccati dall’Aifa comprendono ”circa 500.000 dosi”. Lo precisa l’azienda produttrice Novartis. ”Finora – afferma l’azienda – non è stata stabilita alcuna relazione causale con la somministrazione del vaccino. I lotti di prodotto impattati, per un totale di circa 500.000 dosi, sono stati distribuiti soltanto in Italia dopo aver superato tutti i controlli di sicurezza e qualità, inclusi quelli previsti obbligatoriamente dalle autorità regolatorie”. Successive verifiche di conformità dei due lotti di vaccino, prosegue Novartis, ”hanno confermato la rispondenza a tutti gli standard produttivi e qualitativi, senza rilevarne alcuna contaminazione”.

Cade da finestra della scuola: grave studente di 12 anni

Scritto da Redazione • 28 novembre 2014

Un ragazzino di 12 anni è caduto dalla finestra di una scuola a Treviso. Lo studente ha fatto un volo dal terzo piano. Le sue condizioni sono gravi. E’ accaduto durante l’ora di ricreazione. Sul posto è intervenuta la polizia per ricostruire la dinamica dell’accaduto.

Blocco vaccini: indagini in corso

Scritto da Redazione • 28 novembre 2014

I carabinieri dei Nas hanno eseguito in Sicilia e Molise sequestri di materiale e documentazione nell’ambito della vicenda legata alle morti dei pazienti che avevano ricevuto il vaccino antinfluenzale. Anche In Veneto, come in tutte le regioni d’Italia, da giovedì sera, sono scattate le verifiche per scongiurare la presenza dei lotti individuati. Al momento la situazione viene definita sotto controllo e non vi sarebbe la presenza di quei lotti che sono stati tutti bloccati. Il segretario nazionale della federazione medici di famiglia afferma : ”Il divieto di utilizzo dei due lotti di vaccino antinfluenzale è stato disposto a scopo precauzionale

Ambiente: Veneto, incentivi per rottamare auto obsolete

Scritto da Redazione • 4 novembre 2014

Ottenuto il parere favorevole della competente commissione, la giunta regionale ha dato il via libera all’operatività del bando che assegnerà un contributo parti a mille euro per la rottamazione dei veicoli inquinanti e la loro sostituzione con automezzi a basso impatto ambientale di nuova immatricolazione. Il provvedimento definitivo, che sostituisce e modifica quello adottato a fine settembre, è stato approvato nel corso dell’ultima seduta. Rispetto alla versione precedente, nel bando sono stati inseriti anche i veicoli ibridi con alimentazione a gasolio ed elettrica e quelli esclusivamente elettrici.

Questa sera in onda “Lunedì Granata”

Scritto da Redazione • 3 novembre 2014

Stasera alle 21 andrà in onda su Telecittà (canale 194) “Lunedì Granata”, unica trasmissione interamente dedicata al Cittadella, condotta da Alice Sabbadin e Stefano Viafora: tra gli ospiti della puntata il portiere granata Alex Valentini

Malore in montagna: muore escursionista padovano

Scritto da Redazione • 3 novembre 2014

Tragedia in montagna, in provincia di Pordenone. A perdere la vita un padovano, colto da un malore improvviso. Flavo Friso, 60 anni, era in compagnia di alcune guide del Cai. Improvvisamente si è sentito male e ha perso conoscenza. Immediate le manovre di soccorso praticate dai presenti mentre attendevano l’arrivo dei sanitari. Le condizioni del padovano però erano gravissime e l’intervento del suem è stato inutile. Gli operatori hanno tentato per lungo tempo a praticare le manovre di rianimazione ma sono state inutili.

3/11: sciopero nazionale infermieri

Scritto da Redazione • 28 ottobre 2014

Il 3 novembre è previsto lo sciopero nazionale degli infermieri. Si prevedono disagi negli ospedali, saranno garantiti gli interventi d’urgenza. Gli infermieri pubblici protestano contro il blocco del turn over, il blocco del contratto e, più in generale, i tagli alla Sanità. Il 3 novembre si fermeranno le attività ospedaliere ambulatoriali, dalla radiologia agli esami di endoscopia, ed a rischio è pure l’attività delle sale operatorie per quanto riguarda gli interventi chirurgici programmati.

Ebola: Zaia, favorevole a chiusura frontiere

Scritto da Redazione • 28 ottobre 2014

Il Presidente della Regione Veneto condivide la posizione dell’Australia che ha deciso di chiudere le frontiere all’immigrazione dai paesi africani colpiti dall’ebola. Zaia si dice favorevole alla posizione del paese e si domanda perché la stessa cosa non venga messa in atto in Italia. Non si tratta, spiega il presidente, di ghettizzazione ma di una necessità per non diffondere il virus a livello mondiale.

In crociera con Telecittà: tra le tappe anche FATIMA

Scritto da Redazione • 14 agosto 2014

Dal 17 al 26 ottobre 2014 Telecittà salirà a bordo di Costa Fortuna per una crociera che ci porterà in Spagna, Marocco e Portogallo. Sarà un viaggio dove divertimento e relax si uniranno alla scoperta di territori incantevoli. Ogni giorno vivremo emozioni nuove. Sensazioni trasmesse dai luoghi speciali che andremo a visitare come il Santuario della Madonna di Fatima. Luogo di grande FEDE dove la Madonna apparve ai tre pastorelli. Un momento unico, dove l’interiore troverà pace e preghiera. Fatima è il Santuario Mariano più famoso del mondo. Visiteremo tante località straordinarie che renderanno la nostra vacanza unica sotto tutti gli aspetti. A bordo saranno presenti le telecamera della nostra televisione per registrare “Diario di Bordo” , raccoglieremo i momenti più suggestivi della vacanza per ritrasmettere su Telecittà l’emozione del nostro viaggio.

In crociera con Telecittà: partenza il 17 ottobre 2014

Scritto da Redazione • 11 agosto 2014

Nuovo evento a bordo di una nave Costa. Anche quest’anno lo staff di Telecittà salirà a bordo di una nave della flotta per vivere una vacanza indimenticabile e riportare in televisione le emozioni del viaggio. Partenza il 17 ottobre 2014 da Savona, attraverso Spagna, Marocco e Portogallo. A Bordo di Costa Fortuna le orchestre vi faranno ballare tutte le sere e sarete coccolati durante tutta la vacanza. Il gruppo di Telecittà sarà sempre seguito dall’agenzia Bios Tour di Padova, unica organizzatrice del gruppo tv. Per info e prenotazioni 049/8070140

Padova: aggredito mentre passeggia con il cane

Scritto da Redazione • 6 agosto 2014

Aggredito mentre camminava lungo via Beltrame a Padova. Un uomo di 67 anni stava portando a passeggio il cane. Con alcune difficoltà motorie era aiutato da un bastone che tiene sempre con se. Forse proprio questo ha spinto due balordi ad approfittare della situazione. La fragilità del padovano è diventata un occasione per derubarlo senza che potesse difendersi. Davanti a lui sono arrivati due cittadini dalla pelle scura, sicuramente nord africani. Lo hanno travolto con la loro forza e gli hanno strappato la collana di dosso. Poi si sono dileguati. L’uomo è caduto riportando delle escoriazioni

Refrontolo (Tv): gravi ma in miglioramento i due feriti

Scritto da Redazione • 6 agosto 2014

Restano serie ma in miglioramento le condizioni delle due persone tuttora ricoverate da sabato notte all’Ospedale Ca’ Foncello di Treviso in seguito all’alluvione di Refrontolo costata la vita a quattro uomini. La Direzione sanitaria dell’ospedale riferisce che il paziente accolto con politraumatismi e già sottoposto ad un primo intervento chirurgico ortopedico è ancora nell’Unita’ di terapia intensiva e presenta condizioni di miglioramento. E’ previsto il trasferimento nel reparto di degenza ordinaria presso l’Unità di ortopedia e traumatologia