STAZIONE: VIGILI AGGREDITI, ARRESTATO MAROCCHINO

6 giorni di prognosi per i traumi e le contusioni riportate. È il bilancio dell’aggressione subita ieri da una pattuglia dei vigili urbani aggrediti in Piazzale Stazione da un uomo a cui stavano controllando le generalità.
Provvidenziale per la risoluzione di una situazione ad alta tensione il passaggio di una gazzella dei Carabinieri. Accortisi del parapiglia in cui erano coinvolti anche due agenti della polizia locale gli uomini dell’arma sono intervenuti prima allontanando e poi arrestando il responsabile della rissa. Nei guai con l’accusa di violenza, resistenza e lesioni a pubblico ufficiale è finito un cittadino marocchino 54enne
A lui gli uomini in divisa si erano avvicinati dopo che un uomo di origini nigeriane aveva riconosciuto nel marocchino l’uomo che la sera prima lo aveva aggredito.
Un semplice controllo da parte dei vigili che al magrebino hanno chiesto i documenti. Invece delle proprie generalità però l’uomo ha risposto con calci e pugni. Una violenza che ha finito con lo spedire all’ospedale i due colleghi curati al pronto soccorso per lividi ed escoriazioni.
Dimessi nella medesima giornata i due agenti della polizia locale potranno tornare in servizio dopo la convalescenza.