Veneto: regione turistica per tutti

L’assessore regionale al turismo Marino Finozzi, è intervenuto a Bruxelles al convegno sul tema “Turismo per tutti, una scelta da vincere” organizzato dall’europarlamentare Carlo Fidanza, membro della Commissione Trasporti e Turismo, e ha ribadito che il Veneto vuole proporre il suo territorio, la sua storia, la sua cultura e la sua enogastronomia a tutti, comprese quelle persone che, per età, difficoltà motorie momentanee o permanenti, con sofferenze alimentari, hanno bisogno di percorsi di ospitalità all’altezza delle necessità.
Per il Veneto, è stata un’ulteriore opportunità per dare corpo al progetto d’eccellenza e lo sviluppo di un turismo sociale ed accessibile, che lo vede riferimento dell’Unione in questo settore.
Dal convegno di Bruxelles è emerso che circa il 16 per cento degli abitanti della Comunità Europea presenta delle esigenze particolari, che di contro, solo il 12 per cento delle strutture ricettive è attrezzato a soddisfare, si deve essere in grado di far uscire dagli istituti turistici persone competenti e preparati, e su questo obbiettivo si dovrebbero concentrare le strategie regionali. La politica turistica comunitaria ha dimostrato di prendere in grande considerazione l’innalzamento dell’età media degli Europei. Gli over 50, che rappresentano una larga fetta degli utenti ai quali ci rivolgiamo, spendono circa il 40 per cento in più rispetto ai turisti più giovani ha sottolineato Finozzi, un dato da tenere ben presente in un turismo che per noi rappresenta uno dei settori strategici sui quali contare per superare la crisi economica.